Home / Blog / La sicurezza in un viaggio a lungo termine: come comportarsi

La sicurezza in un viaggio a lungo termine: come comportarsi

Per la maggior parte delle persone il più grande ostacolo alla realizzazione dei propri sogni non è la mancanza di denaro o salute, ma bensì la paura. Paura dell’ignoto, paura di lasciare la propria zona di comfort, paura di ciò che avverrà in futuro. L’unico modo per superare questa paura è provare a liberarsi dei preconcetti iniziando ad avere il giusto atteggiamento mentale. Un atteggiamento positivo rende tutto più facile, è una cosa talmente importante che solo quando si applica questa regola si inizia a capire quanti falsi problemi ci si stava ponendo. Per quanto ci riguarda quando viaggiamo non guardiamo le persone che incontriamo limitandoci ad osservarle da dietro i finestrini. Noi non trattiamo le persone con mancanza di rispetto o disprezzo, in nessuna occasione. Cerchiamo di essere pazienti di fronte a una situazione difficile e non ci lasciamo provocare.

Nell’ambito di un viaggio Overland ci sono poche certezze ed una di queste è che ciò che non ti saresti mai aspettato sarà una delle prime cose ad accadere. Puoi aspettarti poliziotti corrotti, posti di blocco militari o interruzioni stradali create dai locali che protestano per qualche cosa. Non sarà difficile imbattersi in persone ubriache, in particolare nelle serate del fine settimana. Di fronte a una persona aggressiva o ostile è necessario stare calmi e affrontare la situazione pensando alla sua più semplice risoluzione. Dimenticate tutti gli stereotipi relativi ai paese che state visitando, vi accorgerete presto che la situazione è ben diversa da quella dipinta da giornali, dalla televisione e sopratutto da Facebook, luogo dove ormai tutti sembra siano i massimi esperti di tutto. Non bisogna dare per scontato che ogni poliziotto o militare sia corrotto e per quanto ci riguarda anche quando poteva sembrare una soluzione semplice cerchiamo di non pagare mai tangenti. Ecco alcuni suggerimenti basati sulla nostra esperienza di viaggio in Asia, Africa del Nord e Sud America: reagire troppo bruscamente e frettolosamente a una brutta situazione non fa che peggiorare le cose. Ricordiamoci che non sempre bastano i soldi per risolvere ogni situazione. Dobbiamo sempre ricordarci che ci troviamo in una terra straniera, dove spesso le regole non sono le stesse che vigono nel nostro paese. Finché ci si comporta in modo rispettoso senza essere arrogante si sarà in grado di evitare tantissime potenziali situazioni che potrebbero diventare spiacevoli.

Bisogna guidare con attenzione, addirittura conviene pensare che ogni altro utente della strada sia mezzo ubriaco, totalmente stanco o profondamente addormentato. Bisogna fare attenzione ai pedoni, ai ciclisti, al bestiame che vaga libero in mezzo alla strada e ai bambini che giocano. Autobus e camion sono i re della strada a causa delle loro dimensioni e i loro conducenti guidano di conseguenza. Guidando attraverso città e paesi bisogna rispettare la segnaletica stradale e non importa se tutti gli altri utenti della strada non lo fanno. E’ facile in questi casi pensare: tanto lo fanno tutti, ma ricordate che qualunque problema dobbiate affrontare, sia questo una semplice multa o un più grave incidente, per voi significa molti più problemi che qualsiasi altro locale. Inoltre cercate di non dare alla polizia una scusa per fermarvi.

Parlando di Polizia quando si viene fermati ad un posto di blocco e siete certi che si tratta di una situazione in cui questi stanno cercando di estorcervi una tangente potete procedere come segue:

  1. Sorridi e stai calmo.
  2. Consegna la tua patente di guida quando richiesto, iniziando a dar loro una fotocopia. Se vi viene richiesto l’originale consegnatelo.
  3. Se non conoscete la lingua locale, non cercate di comprendere più di tanto. Fate che siano loro a farsi capire.
    Potrebbe succedere che il poliziotto cerchi di conservare la tua patente di guida, cerca di fare finta di nulla non dando importanza alla cosa.
  4. Aspetta che inizi a parlare di soldi, arriverà a farti capire che la multa che devi pagare è molto alta. Fagli dire la cifra – il primo passo – e tu fai finta di nulla.
  5. Lui insisterà, vorrà che tu paghi questa benedetta multa e magari si metterà anche a parlare con il collega facendoti credere che la cosa sia di gravità estrema. Insisterà sul fatto che tu devi pagare la multa e a questo punto, dopo che lo hai tenuto un po’ sulle spine digli di prepararti la ricevuta.
  6. Inutile pensare di prendere il biglietto e andarsene, se si tratta di una multa “illecita” il poliziotto vorrà i soldi subito e quindi non vi scriverà niente se non carta straccia. Se invece hai preso una cantonata e la multa è “lecita” è possibile che il poliziotto ti emetta una ricevuta che devi pagare in qualche dove. In questo caso dipende da te se vuoi pagarla o no, dato che difficilmente esiste un sistema collegato con le dogane che ti potrebbe creare qualche problema in uscita.
  7. Con tutta probabilità il poliziotto non emetterà nessuna ricevuta e insisterà sul fatto che tu devi pagare immediatamente. Questa è la fase in cui devi fargli capire che hai tutto il tempo del mondo, come abbiamo fatto un paio di volte in kazakhstan è il momento di buttare l’acqua per la pasta.
  8. Non bisogna cedere alla rabbia, fate come se per voi fosse una cosa normale. La tua pazienza e umiltà garantiranno sempre la tua sicurezza. Litigare con un poliziotto non è certo una buona idea
  9. A questo punto il poliziotto dovrà reagire e se sei fortunato e altri automobilisti si sono avvicinati la soluzione della controversia arriverà presto. Uscite dalla macchina, appoggiatevi alla porta e incrociando le braccia recitate la parte del povero indifeso.
  10. E’ questo il momento in cui il poliziotto ti restituirà i tuoi documenti e dopo averti detto di non farlo più e che ti ha graziato ti lascerà andare via. Ringrazia, saluta, annuisci e vai via.

Stabilite le vostre priorità. Cosa è più importante per voi, i vostri beni o la vostra vita? Nel caso di una rapina a mano armata noi riteniamo che si debba valutare la minaccia ma mai e poi mai cedere alla tentazione di reagire. Non pensate di essere i più forti della situazione, anche se potrebbe essere vero potreste aver sottovalutato la situazione e quindi mettervi nei casini. Abbiamo conosciuto persone che viaggiano con un coltello nascosto sotto il sedile, gente che a sentir loro era pronta a rompere il naso a chiunque gli girasse attorno, insomma persone che sembrano – a parole – brave con la violenza.  Sinceramente spero per loro che non si trovino mai nella reale situazione di doverla usare. Neanche a discutere sul fatto che se dovessimo affrontare qualcuno armato di una pistola ci limiteremmo ad eseguire gli ordini. La cosa importante è non perdere il controllo e tenere sempre le mani in vista.

 

 

Tenete sempre un po’ di soldi nascosti in diversi luoghi del veicolo, e qualcosa addosso, potrebbero servirvi in situazioni d’emergenza, ricordando che a volte il cambio di denaro al mercato nero potrebbe essere conveniente.

Non guidate di notte almeno che non sia una situazione d’emergenza. Evitate di guidare di notte e di andare nei locali notturni, è normale che è più facile cadere in situazioni spiacevoli quando con il favore della notte ci si avvicina in luoghi dove la gente può essere ubriaca e sovra-eccitata. Molto meglio starsene al proprio campo, magari attorno al fuoco con una bella birra in mano e un po’ di carne alla brace. Guidare di notte potrebbe anche essere un problema perché gli ostacoli sono meno visibili, animali e condizioni della strada sono tra le prime fonti di pericolo.

 

Non fare uso di droghe. La metà delle storie di viaggiatori che si sono infilati nei casini riguardano proprio la ricerca di sostanze stupefacenti. Se volete festeggiare in questo modo fatelo a casa vostra.

 

Inutile pensare di viaggiare con un veicolo piccolo per poi doverlo sovraccaricare, cercate di viaggiare con un carico adeguato alla portata del vostro mezzo. La maggior parte dei fuoristrada adibiti a veicolo da viaggio viaggiano in condizioni di carico spropositate ed è per questo che spesso finiscono con l’avere problemi.

 

È probabile che non incontrerete mai alcuna ostilità come è successo a noi, ma non c’è nulla di male nell’essere preparati mentalmente.

 

About smontic

Check Also

Come installare un impianto solare sul camper senza essere elettricisti

Come scegliere un sistema di pannelli solari per il camper senza essere un elettricista! Generare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *